1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee sopra la parità, acquisti su RDS e HSBC dopo i conti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Segno più per le borse europee all’indomani del meeting della Federal Reserve e dell’ultimo confronto Macron – Le Pen. La Banca centrale statunitense ha rispettato le attese, confermando il costo del denaro e dicendosi pronta a continuare il processo di normalizzazione, nonostante la debolezza, valutata transitoria, evidenziata dalla prima economia tra gennaio e marzo.

Nell’ultimo confronto tv tra i due candidati al ballottaggio, il leader centrista, stando a un sondaggio a cura di Elabe, è risultato più convincente per il 63% dei telespettatori. Per il secondo turno, Macron è visto in vantaggio di circa 20 punti percentuali.

A Francoforte il Dax ha terminato a 12.647,78 punti, +0,96%, il Cac40 si è fermato a 5.372,42, +1,35%, e Madrid si è riportata sopra quota 11 mila punti a 11.012,90 (+1,62%). Contenuta la performance di Londra, dove il Ftse100 ha chiuso a 7.248,10 punti, +0,19%.

Nel comparto oil, guadagni praticamente azzerati per Royal Dutch Shell (+0,17%) che ha riportato una crescita dell’utile trimestrale del 136% mentre tra i bancari HSBC (+3,60%) ha capitalizzato un calo dell’utile lordo inferiore alle stime.