Borse europee rimbalzano su dati Cina: oggi Beige Book e trimestrali. Occhi sempre su Banco Espirito Santo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Rimbalzano le principali Borse europee, Piazza Affari compresa, dopo i ribassi della vigilia in scia alle dichiarazioni sui tassi di interesse del presidente della Federal Reserve (Fed), Janet Yellen. A riportare un po’ di buon umore sui mercati continentali sono state le indicazioni arrivate questa mattina dalla Cina. Il prodotto interno lordo (Pil) della seconda economia mondiale ha segnato nel secondo trimestre una crescita annualizzata pari al 7,5%, poco sopra il +7,4% previsto dagli analisti. Migliore delle attese anche il dato sulla produzione industriale cinese che è cresciuta a giugno su base annua del 9,2% rispetto all’aumento dell’8,8% della precedente rilevazione. Gli analisti si attendevano un incremento del 9%.
Dati che hanno rassicurato i mercati che ieri sono andati giù con le parole di Janet Yellen. Nel corso di un’audizione alla commissione bancaria al senato (oggi seconda audizione alla Camera) il presidente della banca centrale americana ha detto che “Se il mercato del lavoro dovesse continuare a migliorare a un tasso maggiore di quello stimato dal Federal open market committee (il braccio operativo della Fed, ndr) […] l’incremento dei target sui federal funds potrebbe essere anticipato”, ha detto Janet Yellen nel corso del suo intervento.
Tra gli appuntamenti più importanti di giornata negli Stati Uniti la pubblicazione del Beige Book, il report sullo stato di salute dell’economia americana, oltre alla stagione delle trimestrali. Tra le principali società a presentare i risultati trimestrali BlackRock, Bank of America, Ebay e Abbott Laboratories
In Europa una delle sorvegliate speciali rimane Banco Espirito Santo in Portogallo che oggi torna in territorio positivo sulla Borsa di Lisbona, registrando un guadagno di quasi il 16% a 0,44 euro dopo il tonfo di ieri con il titolo in caduta a 0,38 euro. 
In questo quadro i listini europei recuperano terreno: intorno alle 11.30 il Cac40 sale dell’1,3%,mentre il Dax avanza dell’1,20%, Positivo anche il Ftse 100 che avanza dello 0,87%. La migliore in Europa è Piazza Affari, con il Ftse Mib che sale di oltre l’1,50% a 20.738,20. Sul listino milanese brillano Banco Popolare e Telecom Italia con rialzi superiori al 5%.