1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee: previsto avvio poco mosso, oggi i dati su inflazione e disoccupazione

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le principali Borse del Vecchio continente, compresa quella di Milano, sono previste poco mosse in avvio di seduta, dopo i rialzi di ieri e in scia alla chiusura negativa di Wall Street, mentre la piazza di Tokyo ha chiuso in rialzo del’1% grazie alla debolezza dello yen nei confronti del dollaro. La fiducia dei consumatori americani si è attestata ai massimi da un anno alimentando le attese di una stretta sui tassi di interesse da parte della Fed nei prossimi mesi. Gli investitori si muovono con cautela in attesa dei prossimi aggiornamenti macro, in particolare quelli sul mercato del lavoro americano, in uscita venerdì.
Oggi intanto sono attese la disoccupazione e l’inflazione nell’Eurozona e in Italia. Tra gli appuntamenti, si segnala il vertice intergovernativo Italia-Germania a Maranello presso la sede della Ferrari. Il presidente del Consiglio Matteo Renzi accoglierà nel pomeriggio la cancelliera tedesca Angela Merkel e al termine dell’incontro si terrà una conferenza stampa. Intanto sul fronte politico si è assistito ieri sera a un giro di poltrone in Francia, con l’emergente Emmanuel Macron che si è dimesso dall’incarico di Ministro dell’Economia. Il suo posto verrà preso dal socialista Michel Sapin, che sommerà l’incario a quello attuale di Ministro delle Finanze e dei Conti pubblici.
A livello societario, a Piazza Affari attenzione ancora alle banche con Mps che starebbe valutando di convertire i bond subordinati in azioni. La misura potrebbe ridurre a 3 miliardi l’entità dell’aumento di capitale. Da monitorare anche Enav su cui questa mattina diversi analisti hanno avviato la copertura: Credit Suisse con rating neutral, Barclays con equalweight, mentre Mediobanca con giudizio outperform.