1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee previste poco mosse in avvio, Piazza Affari più tonica. Focus ancora sulle banche

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le principali Borse europee dovrebbero aprire fiacche poco sopra la parità, in scia alla debolezza di Wall Street che ieri ha chiuso in ribasso appesantita dal calo del petrolio. Le quotazioni del greggio sono scese nuovamente sotto i 40 dollari al barile, deprimendo il comparto energetico. Anche questa mattina i listini asiatici si stanno muovendo in territorio negativo, con la Borsa di Tokyo che ha chiuso con un calo dell’1,88%. Per quanto riguarda Piazza Affari, il future sull’indice Ftse Mib si muove in questo momento in territorio positivo, facendo presagire un avvio di seduta in rialzo, dopo i forti ribassi di questa prima parte d’ottava.
Oggi i mercati guarderanno ancora alle banche con le trimestrali di SocGen, Hsbc e Ing. In Italia sono attesi i conti di Unicredit, l’altra big del credito (ieri è toccato a Intesa Sanpaolo). E sempre oggi il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, terrà un’informativa alla Camera in particolare sul caso Mps. Intanto prende il via la missione in Brasile del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, in occasione dell’inizio delle Olimpiadi di Rio.
Dal fronte macro, dopo l’avvio degli scambi in Europa verrà diffuso l’indice Pmi servizi della zona euro, visto a 52,8 punti (da 52,7), mentre alle 11 focus sulle vendite al dettaglio in Europa (consenso 0,0% m/m). Dalla Cina intanto è giunto l’indice Pmi servizi calcolato da Caixin in calo a luglio a 51,7 punti dai 52,7 punti del mese precedente.