1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee previste poco mosse in avvio, a Piazza Affari focus su Unicredit

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

E’ atteso un avvio poco mosso per le principali Borse europee, compresa Piazza Affari, dopo un avvio di settimana negativo in scia alle tensioni innescate dai primi provvedimenti del neo-presidente Donald Trump in materia di immigrazione. Ieri l’indice Ftse Mib ha perso la soglia dei 19.000 punti, riconquistata lo scorso 16 dicembre.
Wall Street ha chiuso in deciso ribasso, con il Dow Jones che è tornato sotto quota 20.000 punti e gli indici di volatilità che sono balzati in avanti. Questa mattina la Borsa di Tokyo ha terminato in forte calo (Nikkei -1,7%), sul rafforzamento dello yen verso il dollaro, in un contesto di incertezza e avversione al rischio. Intanto la BoJ ha confermato la sua politica monetaria, in attesa di capire meglio l’impatto dell’elezione di Trump.
A Piazza Affari, l’attenzione rimane alta sul comparto bancario, in particolare su Unicredit che dovrebbe riunire domani il Cda per fissare il prezzo e le condizioni del maxi aumento di capitale da 13 miliardi di euro.
Fitta l’agenda macro di oggi. Prima dell’avvio delle contrattazioni in Europa l’aggiornamento sull’inflazione in Francia, mentre alle 10 sarà la volta del tasso di disoccupazione italiano, stimato in calo dall’11,9 all’11,8 per cento. Diffusi gli indici relativi i singoli Paesi, sarà la volta dell’attesissimo dato sull’inflazione di Eurolandia, che dovrebbe segnare un nuovo rialzo passando dall’1,1 all’1,5 per cento.