Borse europee positive, vola Aegon

Inviato da Daniela La Cava il Mar, 17/08/2010 - 17:56
Gli acquisti tornano a fare capolino in Europa. A favorire gli indici continentali la crescita, superiore alle attese del mercato, della produzione industriale statunitense. Rialzi superiori all'1% per il Cac40 che ha preso l'1,45% e il Ftse100 in salita dell'1,41%. Chiusura positiva anche per il Dax a +1,57%. Diverse le storie che hanno tenuto banco oggi nel Vecchio continente. A cominciare da Aegon (+6,52%) che ha annunciato la sua intenzione di ripagare gli aiuti di Stato (complessivamente tre miliardi di euro) ricevuti nel dicembre 2008 entro la fine di giugno 2011. Il rimborso avverrà con un premio medio del 40%. Intonazione positiva per l'intero comparto minerario a Londra: tra le migliori Antofagasta (+4,39%) e Xstrata (+4,49%). Si è mosso controcorrente il colosso minerario anglo-australiano Bhp Billiton (-2,37%) dopo avere incassato il rifiuto di Potash Corporation of Saskatchewan. Il board del gruppo canadese attivo nel settore dei fertilizzanti e leader mondiale nella produzione di potassa ha infatti annunciato di avere ricevuto e rifiutato l'offerta di takeover avanzata da Bhp Billiton. Sempre Oltremanica la speculazione è tornata ad accendere Aviva (+5,13%). Il gruppo assicurativo britannico, che lunedì aveva respinto l'offerta avanzata da Rsa per rilevare le attività non vita di Regno Unito, Irlanda e Canada per 5 miliardi di sterline, sarebbe finita nel mirino di Axa (+2,86%).
COMMENTA LA NOTIZIA