Borse europee positive su dato cinese, occhi puntati sul comparto tlc

Inviato da Valeria Panigada il Lun, 02/09/2013 - 09:19
La prima seduta della settimana e del mese di settembre si è aperta in deciso rialzo per le maggiori Borse europee, compresa Milano, dopo i recenti ribassi. Venerdì scorso i listini del Vecchio continente hanno toccato il minimo di sei settimane sulle tensioni geopolitiche in Medio Oriente.

A sostenere gli scambi odierni l'allentamento delle tensioni in Siria dopo che il presidente americano, Barack Obama, ha rinviato la decisione di un possibile intervento militare in attesa del parere del Congresso. La questione siriana rimane comunque al centro dell'attenzione, in vista anche del summit del G20 in Russia, che prenderà il via giovedì. 

Questa mattina i listini asiatici si sono mossi in territorio positivo (con Tokyo che ha chiuso in rialzo dell'1,37%) sostenuti dal ritorno all'espansione dell'attività manifatturiera cinese. L'indice Pmi manifatturiero della Cina calcolato da Hsbc è cresciuto ad agosto al ritmo più rapido da oltre un anno attestandosi a 50,1 punti dai 47,7 precedenti. Una lettura sopra la soglia dei 50 punti indica una fase di espansione dell'attività economica.  

Tra i titoli, occhi puntati sul settore telefonico. Sarebbe infatti imminente l'annuncio dell'accordo tra Vodafone e Verizon riguardante la quota in Verizon Wireless. L'annuncio dovrebbe arrivare questo pomeriggio, dopo la riunione dei rispettivi consigli di amministrazione. L'operazione ha un valore di 130 miliardi di dollari, così come fatto sapere dalla stessa Vodafone nel fine settimana. Si tratterebbe della maggiore transazione di Vodafone dell'ultimo decennio, che metterebbe fine alla presenza del gruppo britannico negli usa. Attenzione rivolta anche al comparto minerario, che potrebbe essere tra i favoriti dopo il buon dato della manifattura in Cina. Il Paese rappresenta il maggior consumatore di metalli al mondo. 

L'agenda macro odierna è piuttosto scarna di appuntamenti macro complice Wall Street chiusa per festività (si celebra il Labor Day). Questa mattina in uscita l'indice Pmi manifatturiero di Germania, Francia, Grand Bretagna ed Eurozona relativo al mese di agosto. La lettura, che dovrebbe confermare i segnali di ripresa dell'attività economica, verrà monitorata in vista della riunione della Banca centrale europea di giovedì prossimo.  

In questo scenario le Borse europee si muovono con un progresso di oltre 1 punto percentuale. A Piazza Affari l'indice Ftse Mib segna un progresso dell'1,3% muovendosi in area 16.900 punti. In serata verranno pubblicate le  immatricolazioni di auto nuove in Italia.
COMMENTA LA NOTIZIA