Borse europee positive, si apre la settimana delle banche centrali

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari e le principali borse europee inaugurano la prima seduta della settimana in territorio positivo. L’indice Ftse Mib al momento avanza dello 0,84% a 20.790 punti. A Francoforte il Dax guadagna lo 0,77% a 9.740 punti, il parigino Cac40 sale dello 0,65% a 4.344 punti mentre a Londra il Ftse100 mostra un progresso dello 0,66% a 6.734 punti.

Partenza stabile per lo spread Btp-Bund dopo la tornata di aste di titoli di Stato di settimana scorsa. Il differenziale di rendimento tra i titoli di Stato decennali italiani e tedeschi si attesta intorno ai 168 punti base, con il rendimento del Btp decennale in area 2,68%. Gli operatori sono in attesa del discorso che il governatore della Bce, Mario Draghi, terrà questa sera al Parlamento europeo. Domani toccherà al governatore della Bank of England, Mark Carney, e al governatore della Fed, Janet Yellen. Oggi ha inoltre preso avvio la due giorni di riunione della Bank of Japan che dovrà prendere una decisione sulla politica monetaria.

Sul listino meneghino in luce Fiat (+1,6% a 7,51 euro), su cui Fidentiis ha alzato il range di valutazione a 7,1-7,5 euro. Molto bene Finmeccanica (+2% a 7,3 euro) il cui titolo beneficia dell’incremento di target price da parte di Kepler Cheuvreux a 8,4 euro (rating buy). Deutsche Bank ha invece abbassato il prezzo obiettivo su Saipem (-1,4% a 18,54 euro) a 18 euro con giudizio hold. Male anche Snam (-1,3% a 4,35 euro) che sconta la notifica alla controllata Italgas della misura preventiva di amministrazione giudiziaria del Tribunale di Palermo.