Borse europee positive, Piazza Affari è la migliore nel giorno del debutto di Moncler. Cresce attesa per riunione Fomc

QUOTAZIONI Telecom Italia
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Le principali Borse europee accelerano al rialzo dopo un  avvio di seduta e di settimana all’insegna della cautela, penalizzato soprattutto dal rallentamento dell’attività manifatturiera in Cina. 
Sui mercati finanziari di tutto il mondo cresce l’attesa uno degli appuntamenti più attesi dell’ottava, ovvero la riunione del Fomc, il braccio operativo della Federal Reserve, che potrebbe dare il via nel meeting di mercoledì 18 dicembre al tanto discusso tapering, ovvero la riduzione graduale degli stimoli monetari all’economia da parte della banca centrale statunitense. 
La tanto attesa settimana del Fomc è arrivata. “Ci aspettiamo che la Fed possa iniziare a ridurre gli acquisti alla riunione di mercoledì, accompagnando la mossa con un ampliamento della guidance per tenere sotto controllo la curva dei rendimenti. Si tratterà però di una decisione tutt’altro che scontata, quindi in questo caso l’incertezza della previsione è più elevata del solito” affermano gli esperti dell’ufficio studi di Intesa Sanpaolo aggiungendo che “il fatto che si tratti di una svolta, la prima, dopo quasi cinque anni di politica monetaria massimamente accomodante, dovrebbe riuscire a produrre un impatto sul biglietto verde. È però possibile che la reazione della divisa statunitense sia inferiore a quella che avrebbe potuto aversi in assenza di strategie volte a tenere sotto controllo i rendimenti”. 
E rimanendo in tema di banche centrali oggi tengono banco le parole del governatore della Banca centrale europea (Bce), Mario Draghi. Quest’ultimo, in una intervista pubblicata oggi dal quotidiano “La Repubblica” dal titolo “Le tesi populiste non reggono: l’euro è la moneta del futuro e tocca a noi ridare la speranza” è tornato a difendere la moneta unica. “L’euro è il presupposto stesso del nostro futuro” ha dichiarato il numero uno dell’Eurotower. “La tesi populista di chi pensa che uscendo dall’euro un’economia nazionale si avvantaggerebbe immediatamente con una svalutazione competitiva come ai vecchi tempi non regge alla prova dei fatti. Se tutti cercheranno di svalutare la propria moneta, nessuno se ne avvantaggerà” ha spiegato Draghi aggiungendo che “la strada verso la prosperità passa sempre attraverso le riforme e la ricerca della produttività e dell’innovazione”. L’ex governatore di Bankitalia si è soffermato anche sulla crescita: “La crescita è tornata ma non è di sicuro galoppante. La Germania va bene. Francia, Italia e Spagna vanno meglio“.
Lasciandosi alle spalle una partenza debole i principali indici europei virano in positivo. La migliore del Vecchio continente è Piazza Affari che festeggia il debutto record di Moncler. A Milano l’indice Ftse Mib guadagna quasi un punto percentuale riportandosi a un soffio da quota 18mila punti. Tra le storie di giornata, oltre a Moncler, in primo piano Telecom Italia che guadagna in Borsa oltre il 4%. A scaldare il titolo la mossa di BlackRock: il big statunitense dell’asset management ha rimpinguato il numero di azioni Telecom in proprio possesso in vista dell’assemblea del prossimo 20 dicembre.
Scambi positivi anche per le altre Borse continentali: il Cac40 sale dello 0,42%, mentre il Dax segna un +0,48%. Segno più anche per l’indice londinese Ftse 100 che avanza dello 0,29%.