1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee positive, Janet Yellen prepara il mercato a nuove strette

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Anche se non esiste un piano di incrementi già definito, non è prudente attendere troppo a lungo per innalzare i tassi di interesse. Questo il messaggio arrivato da Washington nel corso della testimonianza davanti alla commissione Bancaria del Senato del presidente della Federal Reserve, Janet Yellen.

“Gli investitori si sono trovati di fronte una Yellen più aggressiva del solito, che sembra aver preparato il mercato a un possibile rialzo dei tassi già a partire dalla prossima riunione”, ha commentato Vincenzo Longo, Market Strategist di IG.

In questo contesto le borse europee hanno terminato in sostanziale parità: il FTSE100 e il Dax hanno terminato a 7.268,56 (-0,14%) e a 11.771,81 punti (-0,02%) mentre Cac40 e Ibex si sono rispettivamente fermati a 4.895,82 (+0,16%) e a 9.510,20 (+0,28%).

Sul listino svizzero +11,53% di Aryzta dopo l’addio in contemporanea del CEO e del CFO della società e +2,30% del Credit Suisse a seguito della pubblicazione dei numeri del quarto trimestre. A Parigi, -2,1% per EDF che ha annunciato un calo degli utili “core” 2016 di oltre il 6% a causa della minore produzione di energia nucleare.

Dopo le indicazioni sotto le stime arrivate dai dati macro della prima parte (+1,8% a/a dell’inflazione britannica, +0,4% per il Pil e -1,6% m/m per la produzione industriale di Eurolandia, 10,4 punti per l’indice tedesco Zew), nel pomeriggio il dato statunitense relativo i prezzi alla produzione ha battuto il consenso mettendo a segno un +0,6% mensile.