1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee positive, Ibex in evidenza dopo la partenza di Puigdemont

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Risultati trimestrali e indicazioni macroeconomiche sostengono le borse europee. In assenza del listino tedesco, a Londra il Ftse100 si è fermato a 7.493,08, +0,07%, il Cac40 ha chiuso a 5.503,29, +0,18%, e l’Ibex, anche a seguito della precipitosa partenza di Carlos Puigdemont per il Belgio, ha chiuso in rialzo dello 0,74% a 10.523,50 punti.

Sul listino della City, BP è salita dell’1,82% grazie alle indicazioni positive arrivate dai conti trimestrali e all’annuncio della ripresa del piano di buyback. Rally per Ryanair (+4,68%) che nel primo semestre ha segnato ricavi in crescita del 7% a 4,43 miliardi di euro, di poco superiore ai 4,42 miliardi del consensus, e un utile di 1,29 miliardi, in rialzo dell’11% rispetto a un anno prima.

Vendite invece su BNP Paribas (-2,67%), penalizzata da un fatturato in flessione dell’1,8% a 10,3 miliardi. Un forte calo del giro d’affari è stato registrato nel reddito fisso ed ha deluso il “Corporate & Institutional Banking” (CIB), a causa, come ha sottolineato l’istituto, di condizioni di mercato “sfavorevoli”.

Tra luglio e settembre le economie che adottano la moneta unica hanno segnato un tasso di crescita dello 0,6% trimestrale, 10 punti base in più rispetto alla stima degli analisti. Su base annua il Prodotto Interno Lordo ha segnato un +2,5%, in accelerazione rispetto al +2,3% precedente e risultato migliore dal primo trimestre del 2011.

Minimi dal gennaio 2009 per il tasso di disoccupazione, passato dal 9% di agosto (anche in questo caso il dato è stato rivisto, 9,1% in precedenza) all’8,9%, mentre l’inflazione, in versione “flash”, ha evidenziato un incremento dell’1,4%, al di sotto dell’1,5% precedente e del consenso.

Dall’altra sponda dell’Atlantico è arrivato l’aggiornamento sul Pil canadese (il Canada è uno dei pochi Paesi che elabora statistiche mensili sulla crescita economica), in calo dello 0,1% m/m ad agosto, e, per quanto riguarda gli Stati Uniti, sono stati pubblicati gli indici su prezzi delle abitazioni (+5,9% annuo), PMI Chicago (66,2 punti) e fiducia dei consumatori (125,9).

Commenti dei Lettori
News Correlate
CHIUSURA TOKYO

Asia: Borsa Tokyo chiude in calo, -0,29% per il Nikkei

La Borsa di Tokyo chiude l’ultima seduta della settimana in flessione. L’indice Nikkei è sceso dello 0,29%, attestandosi a 22.697,88 punti. Stamattina è arrivato dal Giappone l’aggiornamento sui prezzi al …

MERCATI

Borse europee deboli in avvio, Dax cede 0,32%

Borse europee deboli in avvio di contrattazioni dopo la chiusura mista di Wall Street e quella in calo di Tokyo. In Europa, l’indice Dax cede lo 0,32%, mentre il Cac40 …

CHIUSURA TOKYO

Borsa Tokyo, chiusura in calo

La Borsa di Tokyo archivia la giornata di Borsa in calo, dopo quattro sedute consecutive con segno positivo. L’indice Nikkei ha terminato le contrattazioni a quota 22.764,68 punti, mostrando una …