Borse europee e Piazza Affari caute nel giorno della Tobin Tax e dei tagli automatici Usa

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 01/03/2013 - 09:34

Partenza Debole per Piazza Affari nel giorno in cui entrerà in vigore la tassazione sulle transazioni finanziarie, la cosiddetta Tobin Tax. Il Ftse Mib mostra un ribasso dello 0,18% a 15.891 punti mentre il Ftse All Share cede lo 0,17% a 16.857 punti. Deboli ma in recupero le altre borse del Vecchio Continente: a Francoforte il Dax avanza dello 0,30%, il parigino Cac40 guadagna lo 0,21% mentre il londinese Ftse100 mostra un rialzo dello 0,17%.

Tutta l'attenzione dei mercati è rivolta Oltreoceano dove questa sera, senza un accordo tra democratici e repubblicani sulla riduzione del debito, scatteranno i tagli automatici alla spesa pubblica per 85 miliardi di dollari per quest'anno e fino a 1.200 miliardi per circa un decennio.

Fari puntati oggi anche a Francoforte dove la Banca centrale europea annuncerà i rimborsi da parte delle banche europei dei prestiti elargiti nell'ambito delle operazioni Ltro a tre anni. Giornata quella di oggi particolarmente intensa dal punto di vista macro. Dall'Italia è in arrivo ila lettura preliminare del tasso di disoccupazione a gennaio e quella sull'inflazione a febbraio oltre alla rilevazione sul Pil annuale. Numerosi i pmi manifatturieri di Germania, Francia, Gran Bretagna, Italia e dell'Eurozona. Nel pomeriggio sarà la volta del dato sull'Ism manifatturiero statunitense a febbraio per il monitoraggio dello stato di salute del settore industriale a stelle e strisce.

COMMENTA LA NOTIZIA