1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee e Piazza Affari attese poco mosse nel giorno della Fed e delle elezioni in Olanda

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le principali Borse europee, compresa Piazza Affari, dovrebbero aprire la seduta odierna poco mosse, in scia alla chiusura debole di Wall Street e alla cautela sui listini asiatici. La Borsa di Tokyo ha terminato poco sotto la parità (Nikkei -0,16%) con gli investitori prudenti in attesa della Federal Reserve che oggi dovrebbe annunciare un rialzo dei tassi di interesse di 25 punti base. Non solo. La banca centrale americana aggiornerà le stime economiche e la conferenza stampa del presidente Janet Yellen potrebbe dare indicazioni sul ritmo dei futuri rialzi nel corso dell’anno. Attenzione anche alle elezioni in Olanda, primo voto politico rilevante nel 2017 in Europa aspettando la Francia.
Per quanto riguarda l’Italia, oggi si segnala l’appuntamento con l’Istat che diffonderà i dati su commercio al dettaglio a gennaio e l’inflazione a febbraio, mentre a Strasburgo il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni interverrà al Parlamento Europeo riunito in seduta plenaria. Tra i titoli, da monitorare i petroliferi con il prezzo del barile tornato vicino ai 50 dollari al barile.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

WALL STREET

Borse Usa partono deboli, l’outlook spinge Big Lots

Dopo aver aggiornato i massimi storici, Wall Street parte debole in vista del weekend lungo a causa del Memorial Day (lunedì prossimo mercati chiusi). Nei primi scambi il Dow Jones segna un rosso dello 0,07% mentre S&P500 e Nasdaq scendono entrambi d…

MERCATI

Banche e oil continuano a penalizzare le borse europee

Rosso di mezzo punto percentuale per l’indice Stoxx 600, penalizzato dalle vendite che stanno colpendo il comparto bancario (-1,31% per l’indice di riferimento), gli energetici (-1,16%) e l’automotive (-0,99%).

All’indomani del meeting dell’Opec …