1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee piatte all’indomani degli attentati, vendite sul lusso e sul comparto aereo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Chiusura piatta per le piazze finanziarie europee nella prima seduta dopo gli attentati terroristici che venerdì sera sono costati la vita a 129 persone. “I mercati stanno mantenendo la calma”, ha dichiarato il Vice presidente della Banca centrale europea Vitor Constancio, secondo cui gli attacchi che hanno sconvolto la capitale francese “potrebbero aggravare i problemi che stiamo già affrontando”. La Bce continuerà “ad acquistare asset fino a che non vedremo un aggiustamento sostenuto del trend di inflazione”, ha detto Constancio parlando delle future mosse dell’Eurotower.

Sulla stessa lunghezza d’onda le dichiarazioni rese da Yves Mersch, membro del Comitato esecutivo della Bce. Nella riunione in calendario il 3 dicembre, “esamineremo gli effetti delle misure prese finora e decideremo se c’è bisogno di ulteriori provvedimenti”. In qualunque caso, “stiamo studiando tutte le possibili opzioni” e “nessun tipo di decisione è già stata presa”. Intanto indicazioni confortanti sul fronte dei prezzi sono arrivate dall’Eurostat che ha rivisto al rialzo i dati sull’inflazione del mese scorso, salita dello 0,1 per cento dal meno 0,1 per cento nel mese di settembre. Il tasso di inflazione core, che esclude elementi volatili come cibo ed energia, è aumentato a 1,1 per cento dal +1% precedente.

Sulle piazze finanziarie si segnala la debolezza dei titoli dei trasporti e del lusso: tra i primi spiccano le compagnie aeree (-0,39% per easyJet, -2,62% di Lufthansa e -5,67% per Air France-KLM) tra i secondi in evidenza i colossi francesi (-1,39% per LVMH, -0,7% per Kering e -1,3% di Christian Dior). In questo contesto, Parigi e Francoforte (-0,08 e +0,05 per cento) hanno chiuso in sostanziale parità a 4.804,31 e 10.713,23 punti. Poco mossa anche Madrid (+0,13% a 10.124,5) mentre Londra ha evidenziato un incremento di poco inferiore al mezzo punto percentuale (+0,46%) fermandosi a 6.146,38.