1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee: partenza negativa su timori post Brexit, a Piazza Affari occhio alle banche

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le principali Borse europee dovrebbero aprire in moderato calo, con Piazza Affari destinata a guidare nuovamente i ribassi. Sui mercati rimane ancora forte la paura per le conseguenze dell’uscita della Gran Bretagna dall’Unione europea. Il primo ministro scozzese, Nicola Sturgeon, in un intervento alla Bbc ha chiesto un nuovo voto sull’indipendenza della Scozia dopo quello del 2014. Il governatore della Bank of England, George Osborne, dovrebbe tenere un discorso questa mattina per tentare di rassicurare i mercati finanziari. Oggi il premier italiano, Matteo Renzi, si recherà a Berlino per partecipare alla riunione con la cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente francese François Hollande. I tre leader politici discuteranno delle possibili iniziative dopo la Brexit, in vista del Consiglio europeo che inizierà domani a Bruxelles.
Poco incoraggianti anche le notizie arrivate questa mattina dalla Spagna, dove le elezioni di ieri non hanno risolto l’incertezza politica: dalle urne è uscito vincitore il Partito Popolare (Pp), lo schieramento conservatore del premier Mariano Rajoy, ma senza raggiungere la maggioranza assoluta necessaria per governare. Dalle urne è uscito dunque lo stesso quadro del voto di dicembre e per la Spagna ora dovrebbe prospettarsi un governo di larghe intese.
Dal fronte macro oggi sono attesi pochi spunti, mentre si segnala sul fronte emissioni l’asta del Tesoro sui Btp indicizzati all’inflazione. Tra i titoli di Piazza Affari, attenzione a Ubi Banca che oggi presenterà il piano industriale. Intanto sul settore bancario Citi e Barclays hanno rivisto al ribasso il giudizio di diversi istituti.