1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee: partenza in rosso, oggi i dati sul mercato del lavoro Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Partenza negativa per le Borse europee, in scia ai cali di Wall Street (l’indice S&P ha chiuso in ribasso per l’ottava seduta consecutiva, non succedeva dall’ottobre 2008) e della piazza di Tokyo. Prosegue l’incertezza e il nervosismo sui mercati finanziari, in vista delle elezioni americane dell’8 novembre. A questo si aggiunge oggi l’attesa per gli importanti dati sul mercato del lavoro Usa, tenuti sotto stretta osservazione dalla Federal Reserve per valutare lo stato di salute dell’economia e di conseguenza prendere le sue decisioni di politica monetaria. Tra gli altri appuntamenti, l’agenda macro prevede nel corso della mattina i dati sul sentiment dei direttori degli acquisti del terziario europeo: prima arriveranno gli aggiornamenti sui singoli Paesi, poi sarà la volta del dato cumulato. In questo quadro, in avvio a Francoforte il Dax scivola dello 0,44%, a Londra il Ftse100 cede lo 0,60% e a Parigi il Cac40 segna un -0,22%.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Borse europee deboli in avvio, Dax cede 0,32%

Borse europee deboli in avvio di contrattazioni dopo la chiusura mista di Wall Street e quella in calo di Tokyo. In Europa, l’indice Dax cede lo 0,32%, mentre il Cac40 …

CHIUSURA TOKYO

Borsa Tokyo, chiusura in calo

La Borsa di Tokyo archivia la giornata di Borsa in calo, dopo quattro sedute consecutive con segno positivo. L’indice Nikkei ha terminato le contrattazioni a quota 22.764,68 punti, mostrando una …

AVVIO IN EUROPA

Borse europee positive in avvio, +0,57% per il Dax

Primi minuti di scambi positivi per le principali Borse europee, in scia alla positiva chiusura di Wall Street e Tokyo. A Francoforte il Dax sale dello 0,57%, l’indice francese Cac40 …

CHIUSURA BORSA GIAPPONE

Borsa Tokyo chiude in rialzo

Chiusura positiva per la Borsa di Tokyo. L’indice Nikkei ha terminato la seduta a quota 22.794,19 punti, mostrando un rialzo dello 0,43%, con lo yen che rimane debole nei confronti …