1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee negative nell’ultima seduta dell’ottava, Pil di Eurolandia sotto le stime

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Chiusura di ottava con il segno meno per le piazze finanziarie europee, penalizzate dai numeri trimestrali e dalla nuova ondata di vendite sui titoli legati alle commodity. Indicazioni negative anche dal Pil preliminare di Eurolandia, salito nel terzo trimestre dello 0,3%, lo 0,1% in meno rispetto alle stime. Il dato italiano ha registrato un +0,2% trimestrale (+0,9% annuo) mentre quelli relativi Francia e Germania hanno entrambi messo a segno un +0,3%. Sempre per quanto riguarda i dati macro, sopra le stime l’avanzo della bilancia commerciale della Zona Euro, salito a 20,1 miliardi a settembre.

Meglio del previsto anche l’indice preliminare che misura il sentiment dei consumatori statunitensi elaborato dall’Università del Michigan, salito nel mese corrente da 90 a 93,1 punti. Sempre per quanto riguarda la prima economia, hanno invece deluso le vendite al dettaglio (+0,1% vs il +0,3% del consenso), l’indice che misura l’andamento dei prezzi alla produzione (-0,4% mensile, stime a +0,2%) e le scorte delle imprese (+0,3% vs +0,1%).

Chiusura in calo di un punto percentuale per Londra e Parigi (-0,98% e -1%) a 6.118.28 e 4.807,95 punti, -0,69% a 10.708,4 punti per il Dax e -0,32% a 10.111,4 dell’Ibex. A livello di singole performance spicca il +5,29% di Syngenta in scia dell’offerta di ChemChina, e -0,32% di Bouygues che ha ritracciato i guadagni iniziali innescati da utili trimestrali migliori del previsto.