1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee negative, buone nuove per l’economia britannica

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seconda seduta consecutiva con il segno meno per le borse del vecchio continente. L’Ibex ha lasciato sul parterre l’1,19% fermandosi a 10.480,5 punti, il Cac40 ha segnato un rosso di un quarto di punto percentuale portandosi a 4.424,83 e il Dax è sceso dello 0,21% a 9.490,79. -0,49% per il Ftse100 che a dispetto delle indicazioni in arrivo dall’economia reale è arretrato a 6.590,69.

A febbraio la produzione industriale d’Oltremanica ha segnato un progresso dello 0,9% rispetto al mese precedente e del 2,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Battute le attese degli analisti che avevano pronosticato un rialzo mensile dello 0,3% e del 2,2% su base annua.

Buone nuove anche dalle stime del National Institute of Economic and Social Research (Niesr), che per i primi tre mesi dell’anno stima un incremento del Pil britannico dello 0,9% (dato maggiore dal 2010), e del Fondo monetario internazionale, che per l’anno corrente stima una crescita dell’economia del 2,9%, lo 0,4% in più rispetto a quanto indicato lo scorso gennaio.

A livello di singole performance segnaliamo il +4,98% di Nokia dopo il via libera delle autorità cinesi alla vendita degli asset a Microsoft e il -3,03% di Compagnie de Saint Gobain, penalizzata dal collocamento della quota detenuta (1,8%) da parte di Groupama.