1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Borse europee: male i listini di Italia e Spagna, Londra allevia le perdite

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Fra i Paesi europei sono ancora una volta i periferici i più bersagliati dalle vendite, anche in una giornata particolarmente pesante come quella odierna.

Gli investitori puniscono i listini con minore diversificazione come quello italiano, contraddistinto da un massiccio sovrappeso dei titoli bancari.

In tarda mattinata il FTSE Mib perde il 10% a 16.165 punti, in compagnia dell’Ibex di Madrid che cede il 10,2%.
Il meno debole è proprio il listino britannico con l’indice FTSE 100 in ritirata del -4,80% a 6.032 punti.

Secondo gli analisti l’indice britannico mostra forza relativa perché beneficia della svalutazione della sterlina: infatti più di due terzi degli earnings delle società britanniche proviene dall’estero e un indebolimento della divisa britannica gioverà agli utili societari delle compagnie quotate sul London Stock Exchange.

A Francoforte il DAX segna una performance negativa del 6,7% mentre il Cac40 di Parigi in ribasso del 7,8 per cento.