1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee in rosso, sotto le stime le indicazioni in arrivo dagli Stati Uniti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Chiusura di settimana con il segno meno per le borse europee: a Francoforte il Dax ha terminato in rosso dello 0,74% a 10.490,86 punti, il francese Cac40 è sceso dello 0,67% a 4.449,91 e l’Ibex ha lasciato sul campo l’1,52% a 8.624,3. In controtendenza il Ftse100 (+0,63% a 7.0444,39) dopo che nella notte la sterlina ha registrato un “flash crash” aggiornando i minimi dal 1985 contro il dollaro.

Di poco sotto le stime le indicazioni arrivate dal mercato del lavoro della prima economia che a settembre ha visto il saldo delle buste paga nei settori non agricoli, le c.d. non-farm payrolls, salire di 156 mila unità (consenso +171 mila). Ha stupito anche l’aggiornamento relativo il tasso di disoccupazione, salito il mese scorso dal 4,9 al 5 per cento (causa l’incremento di 440 mila unità registrato dalla forza lavoro).

Dopo il -6,9% di ieri, easyJet ha perso il 3,64% dopo i tagli di prezzo obiettivo da parte di diversi broker. Ieri il vettore aveva annunciato che il 2016 dovrebbe chiudersi con utili in calo (prima volta dal 2009) causa una minore domanda e la discesa della sterlina.

Tra i bancari, +0,46% per Deutsche Bank che, stando alle indiscrezioni riportate dal Financial Times, starebbe valutando di quotare in Borsa la divisione Asset Management.