1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee in rosso, l’ottava del greggio inizia con un tonfo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Avvio di settimana all’insegna della prudenza per l’azionario di Eurolandia. Parigi ha chiuso in rosso dello 0,58% a 4.311,33 punti mentre l’accoppiata formata da Ftse100 e Dax ha lasciato rispettivamente sul campo lo 0,39 e lo 0,29 per cento a 5.877 e 9.736,15 punti. Maglia nera per l’Ibex, sceso dell’1,78% a 8.567,7 punti.

Anche la nuova ottava si è aperta all’insegna della debolezza per il greggio: il Brent al momento perde il 4,6% e passa di mano a 30,69 dollari mentre il Wti lascia sul campo il 5,2% a 30,52 dollari. Positive in avvio di seduta, le quotazioni dell’oro nero hanno ritracciato dopo che la compagnia di stato saudita Saudi Aramco (Saudi Arabian Oil Company) ha annunciato aver confermato gli investimenti nonostante il -47% registrato dal Brent negli ultimi 12 mesi. “Per quanto riguarda la nostra capacità di investimento, non ha registrato rallentamenti”, ha detto Khalid Al-Falih, presidente di Aramco.

Indicazioni negative anche dal tedesco Ifo. L’indice che misura la fiducia degli imprenditori tedeschi a gennaio è sceso a 107,3 punti contro i 108,7 punti di dicembre (consenso 108,4 punti). Per quanto riguarda il nostro Paese, L’Istat ha annunciato che l’indice che misura l’andamento delle vendite al dettaglio a novembre ha fatto segnare un incremento mensile dello 0,3%. Gli analisti avevano stimato un +0,2%.