1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee in rosso. L’inflazione tedesca sale ai massimi da tre anni e mezzo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Avvio di settimana negativo per i listini europei dopo le tensioni innescate dai primi provvedimenti del neo-presidente Trump in materia di immigrazione. A Londra il Ftse100 ha terminato con un rosso dello 0,92% a 7.118,48 punti, il Dax è sceso dell’1,12% a 11.681,89 e il Ca40 ha segnato un -1,14% fermandosi a 4.784,64. La performance peggiore è stata registrata a Madrid, dove l’Ibex è sceso dell’1,5% a 9.361,30.

A Francoforte Allianz è scesa dell’1,7% dopo le indiscrezioni sull’acquisizione dell’australiana QBE mentre Software AG (+5,47%) ha capitalizzato le promozioni a “buy” annunciate da HSBC e UBS.

Per quanto riguarda i dati macro, l’indice preliminare che misura l’andamento dell’inflazione tedesca a gennaio è passato dal +1,7 al +1,9%, il livello maggiore da tre anni e mezzo. Per quanto riguarda gli Stati Uniti, indicazioni contrastanti quelle arrivate dalle spese dei consumatori (+0,5%) e dai redditi (+0,3% m/m) mentre i compromessi immobiliari hanno fatto segnare una crescita in linea con le stime mettendo a segno un +1,6%.