1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee in rosso, in serata la parola a Draghi e Weidmann

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La settimana dei listini europei inizia con il segno meno: a Londra il Ftse100 segna un -0,84%, il Dax e il Cac40 scendono dello 0,57% e l’Ibex arretra di mezzo punto percentuale. L’attenzione degli operatori continua ad essere rivolta alle banche centrali: in attesa del meeting della BCE di giovedì, questa sera attenzione agli interventi del n.1 Mario Draghi e del chairman della Bundesbank, Jens Weidmann.

Venerdì scorso Janet Yellen ha detto di voler portare l’economia in una fase di “surriscaldamento”. “Abbiamo già sentito in passato questa linea di pensiero da Yellen e Bernanke, ragion per cui non ci aspettiamo un rialzo nel 2016”, ha commentato Peter Rosenstreich, analista per il mercato valutario di Swissquote Europe.

A livello di singole performance, +0,97% di Peugeot che, secondo media locali, avrebbe intenzione di tagliare la forza lavoro di 2 mila unità, e -1,04% di H&M che il mese sorso ha visto le vendite salire di un punto percentuale.

Dopo le indicazioni arrivate dalla bilancia commerciale italiana, che ha visto l’avanzo scendere da 7,8 a 2,52 miliardi di dollari, e dall’inflazione di Eurolandia, confermatasi allo 0,4% a settembre, nella seconda parte l’appuntamento è con l’indice manifatturiero di New York e con l’aggiornamento relativo la produzione industriale a stelle e strisce.