1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee in rosso in attesa di Draghi e Weidmann

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La prima seduta dell’ottava dei listini europei termina con il segno meno. A Londra il Ftse100 ha chiuso in rosso dello 0,94% a 6.947,55 punti, il Dax è sceso dello 0,73% a 10.503,57 e il francese Cac40 ha segnato un -0,46% a 4.450,23. Limita le perdite l’Ibex, in calo dello 0,31% a 8.740,7.

L’attenzione degli operatori continua ad essere rivolta alle banche centrali: in attesa del meeting della BCE di giovedì, questa sera attenzione agli interventi del n.1 Mario Draghi e del chairman della Bundesbank, Jens Weidmann.

A livello di singole performance, +1,98% di Peugeot che, secondo media locali, avrebbe intenzione di tagliare la forza lavoro di 2 mila unità, e -2,01% di H&M che il mese sorso ha visto le vendite salire di un punto percentuale. Tonfo per Pearson (-5,03%) che nei primi 9 mesi ha registrato vendite organiche in calo del 7% annuo.

Nel corso della prima parte sono arrivate le indicazioni relative la bilancia commerciale italiana, che ha visto l’avanzo scendere da 7,8 a 2,52 miliardi di dollari, e l’inflazione di Eurolandia, confermatasi allo 0,4% a settembre. Nella seconda, sotto le stime l’indice manifatturiero di New York (-6,8 punti) e l’aggiornamento relativo la produzione industriale a stelle e strisce (+0,1% m/m).