1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Internal dealing ›› 

Borse europee in rosso, forti vendite su Man Group e Banco Popular

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Segno meno per gli indici europei in scia dell’incertezza in arrivo dal nostro Paese e della debolezza del comparto energetico. A Londra il Ftse100 ha terminato in calo dello 0,6% a 6.799,47 punti, il Dax è sceso dell’1,09% a 10.582,67, il Cac40 ha lasciato sul parterre lo 0,88% a 4.510,39 e l’Ibex ha segnato un -0,64% a 8.619,30.

Sul listino della City, Man Group ha perso il 4,5% mentre a Madrid il Banco Popular è sceso del 7,78% dopo che, rispettivamente, Exane BNP Paribas (-2,62%) e il Credit Suisse (-2,18%) hanno ridotto il prezzo obiettivo sui due titoli.

Nel corso della prima parte sono arrivate le indicazioni relative l’andamento della massa monetaria M3 della Zona Euro, cresciuta ad ottobre del 4,4% annuo, e l’indice relativo i prestiti concessi al settore privato, che ha segnato un incremento dell’1,8% annuo.

Nel corso di un’audizione davanti alla Commissione economica del parlamento europeo, Mario Draghi ha rimarcato la resilienza dell’economia europea rilevando che l’uscita di Londra dall’Unione Europea si ripercuoterà “in primo luogo e specialmente sull’economia della Gran Bretagna” e poi potrebbe aver, “in misura minore, limitati effetti negativi sulla Zona Euro”.