Borse europee in rialzo. Bene Piazza Affari dopo l'abolizione dell'Imu

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 29/08/2013 - 10:27

Partenza positiva per Piazza Affari, all'indomani della cancellazione dell'Imu. Ieri al termine del Consiglio dei Ministri, il presidente del Consiglio, Enrico Letta, ha annunciato che l'imposta sulla prima casa quest'anno non verrà pagata e nel 2014 verrà sostituita con la Service Tax. L'indice Ftse Mib avanza dello 0,83% a 16.882 punti. Attesa per questa mattina anche per l'importante asta Btp in cui il Tesoro collocherà titoli a 5 e 10 anni per un ammontare rispettivamente, di 2,5-3,5 miliardi e 1,75-2,75 miliardi. Sempre dal mercato secondario, buone nuove giungono dal fronte spread Btp-Bund: il differenziale di rendimento tra i titoli di Stato decennali italiani e tedeschi si porta sotto i 250 punti base, dopo l'avvio di ieri mattina sopra quota 260. Il rendimento del Btp decennale è al 4,37%.

Densa l'agenda macroeconomica odierna, con alcuni dati che sono stato già diffusi. L'indice sulla fiducia dei consumatori in Italia è salita ad agosto a 98,3 punti rispetto ai 97,4 punti rilevati a luglio (dato rivisto da 97,3 punti). E' quanto rilevano i dati diffusi dall'Istat, spiegando che si tratta del dato più alto dall'agosto del 2011. Le attese era ferme a 97,8 punti. Senza soprese invece il tasso di disoccupazione in Germania che ad agosto è rimasto stabile al 6,8%. Berlino attende poi notizie dall'inflazione preliminare riferita ad agosto.  Nel pomeriggio l'attenzione è rivolta alla seconda lettura del Pil statunitense annualizzato al secondo trimestre e alla nuove richieste settimanali di disoccupazione.

Bene anche le altre piazze finanziarie del Vecchio Continente: a Francoforte il Dax avanza dello 0,38%, il francese Cac40 guadagna lo 0,29%, il londinese Ftse100 mostra un rialzo dello 0,60 mentre a Madrid l'Ibex35, dopo un avvio in rosso, sale dello 0,15%.

COMMENTA LA NOTIZIA