1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee in parità, downgrade penalizza Pearson

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La politica monetaria della BCE resta appropriata. Con queste parole, pronunciate nel corso di un intervento tenuto al Centro per gli Studi Finanziari dell’Università Goethe di Francoforte, Mario Draghi ha allontanato qualsiasi ipotesi di normalizzazione della politica monetaria di Eurolandia.

“È ancora troppo presto per dichiarare vittoria sul fronte dell’inflazione”. Anzi, “c’è ragione per essere cauti nel valutare quanto le prospettive dei prezzi si siano stabilizzate”. Le parole di Supermario hanno spinto l’euro ai minimi da tre settimane a 1,0629$.

In questo contesto il Ftse100 e il Dax scendono dello 0,38 e dello 0,22 per cento mentre Cac40 e Ibex avanzano dello 0,18 e dello 0,44%. A Londra Pearson segna un -3,01% in seguito a un downgrade da parte di BNP Paribas (-0,02%) mentre Unilever avanza dello 0,95% dopo l’annuncio di una semplificazione delle divisioni e di maggiori ritorni per gli azionisti.

In agenda macro gli ordini alle industrie tedesche e il PMI relativo le vendite al dettaglio: i primi sono saliti sostanzialmente in linea con le stime (+3,4% m/m) mentre il secondo ha segnato un calo a 49,5 punti.

Nel corso della seconda parte in arrivo l’aggiornamento settimanale sull’andamento delle nuove richieste di sussidio negli Stati Uniti.