1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee: Deutsche Bank termina l’ottava con un rally (dopo i nuovi minimi storici)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La risalita di Deutsche Bank (+6,39%) permette ai listini europei di chiudere l’ottava in sostanziale parità. Secondo indiscrezioni circolate nella seconda parte, nel weekend il Dipartimento di Giustizia statunitense potrebbe annunciare l’entità della multa nei confronti di Deutsche bank. Le ultime voci di mercato parlano di un consistente sconto per l’istituto tedesco, con un ammontare di totale di 5,4 miliardi di dollari rispetto ai 14 miliardi precedentemente dichiarati.

Chiusura di poco sotto la parità per Londra (-0,29% a 6.899,33 punti) e Madrid (-0,19% a 8.779,4), lieve segno più per Parigi (+0,1% a 4.448,26) e incremento di un punto percentuale a Francoforte (+1,01% a 10.511,02).

Sul listino tedesco -1,21% per Commerzbank che dopo l’annuncio del piano di riduzione della forza lavoro ha pagato pegno al taglio del price target annunciato da HSBC (+0,04%). A Londra chiusura positiva, dopo una mattinata in rosso, per Royal Bank of Scotland (+0,99%) che ha annunciato un piano di ristrutturazione.

Nel comparto delle tlc, giornata da dimenticare per Telefonica (-4,04%) che ha annullato il progetto di quotazione di Telxius, la sua divisione infrastrutturale, a causa della debolezza delle richieste.

Nel corso della prima parte sono arrivate le indicazioni relative le vendite al dettaglio in Germania (-0,4% mensile), i prezzi delle abitazioni (+0,3% m/m) e il Pil (+0,7% t/t) in Gran Bretagna, la disoccupazione (11,4%) e l’inflazione in Italia (-0,2% m/m). Per quanto riguarda Eurolandia, diffusi i numeri su prezzi al consumo (+0,4% a/a) e disoccupazione (10,1%).

A movimentare la seconda parte ci hanno pensato il Pil canadese (+0,5% m/m) e i dati statunitensi su spese e redditi (0,0% e +0,2%), Pmi Chicago (54,2) e fiducia dei consumatori (91,2).