1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee deboli, Volkswagen non risarcirà clienti Ue

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Avvio di ottava con il segno meno per i listini europei in una seduta orfana dei listini a stelle e strisce. A Parigi il Cac40 segna un calo dello 0,43%, il Dax scende dello 0,28% e il Ftse100 segna un -0,16%. Piatto il listino spagnolo, l’Ibex.

Causa Brexit, l’indice Pmi relativo il settore delle costruzioni d’Oltremanica a giugno è sceso a 46 punti contro i 51,2 punti di maggio. Si tratta del livello minore dal giugno del 2009.

A Francoforte Volkswagen perde il 2,55% nel giorno in cui il Chief executive Matthias Muller ha detto che i consumatori europei non saranno risarciti per lo scandalo “Diesel-gate”. “In Europa la situazione è differente”, ha detto il Ceo nel corso di un’intervista alla testata tedesca Welt am Sonntag.

Intanto la Vda (Verband der Automobilindustrie), l’associazione che raggruppa le industrie dell’automotive, ha annunciato che a giugno le immatricolazioni di auto in Germania hanno evidenziato un incremento dell’8% annuo. Il dato relativo il primo semestre segna un +7%.

Seduta all’insegna degli acquisti invece per Fresnillo (+5,91%) che sul listino londinese capitalizza il nuovo balzo delle quotazioni dell’argento, tornate a livelli che non si vedevano da due anni (21,225 dollari).