1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee deboli, Vallourec e Lufthansa crollano dopo il warning

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I recenti guadagni e la revisione delle stime di crescita globali da parte della Banca mondiale penalizzano la seduta dei listini europei. Rosso dello 0,87% per il Cac40 che ha terminato a 4.555,11 punti, -0,79% del Dax che dopo aver aggiornato i massimi storici si è riportato sotto quota 10 mila a 9.949,81 e -0,7% dell’Ibex che si è fermato a 11.074,9. Rosso di mezzo punto percentuale per l’indice della City, il Ftse100 (6.838,87).

Secondo le nuove stime fornite dall’istituto di Washington e contenute nel Global Economic Outlook, l’economia mondiale dovrebbe mostrare quest’anno una crescita del 2,8%, lo 0,4% in meno rispetto al +3,2% indicato a gennaio. Per gli Stati Uniti la stima è stata ridotta dal 2,8 al 2,1 per cento mentre nel caso di Eurolandia per il dato 2014 si è avuta una conferma al +1,1%.

Le indicazioni macro più importanti del giorno sono arrivate da Londra: nel trimestre ad aprile il tasso di disoccupazione d’Oltremanica è sceso dal 6,8 al 6,6%, minimo da oltre cinque anni, mentre a maggio le richieste di sussidio di disoccupazione sono diminuite di 27,4 mila unità (consenso -25 mila).

Profit warning hanno penalizzato la seduta di Vallourec (-11,27%) e di Lufthansa (-14,19%). In scia del vettore tedesco anche l’andamento di Air France (-6,95%) e Ryanair (-2,1%).