1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Borse europee deboli, a Londra balzo di Tesco

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’ipotesi, circolata nel pomeriggio di ieri, di una riduzione progressiva degli acquisti di titoli effettuati dalla Bce, spinge al ribasso i listini europei. A metà seduta il Ftse100 segna un calo di mezzo punto percentuale, Dax e Cac40 scendono dello 0,65% e l’Ibex arretra dello 0,61%.

A Londra spicca il balzo di Tesco (+12,69%) in scia del +60% messo a segno dall’utile operativo adjusted dei primi sei mesi mentre sul listino tedesco Deutsche Bank quota di poco sopra la parità (+0,13%). Secondo gli esperti della newsletter Platow Brief, entro la fine di ottobre potrebbe essere annunciato un accordo con le autorità Usa da 4-5 miliardi di dollari (contro i 14 mld iniziali).

Dopo le indicazioni arrivate dai Pmi servizi di Zona Euro (52,2 punti) e Gran Bretagna (52,6 punti) e dalle vendite al dettaglio di Eurolandia (-0,1% m/m), nel corso della seconda parte l’appuntamento è con i dati statunitensi su posti del lavoro del settore privato (stima ADP vista a 166 mila unità), bilancia commerciale (deficit stimato in aumento in quota 41 miliardi), Pmi e ISM servizi (51,9 e 53,1 punti) e ordini alle fabbriche (-0,4% m/m).