1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee deboli, exploit di PostNL dopo i conti trimestrali

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Avvio di ottava di poco sotto la parità per gli indici europei. Francoforte e Londra hanno terminato in sostanziale parità a 13.468,79 (-0,07%) e a 7.562,28 punti (+0,03%), Parigi si è fermata a 5.507,25 (-0,19%) e Madrid a 10.316,50 (-0,4%).

L’annullamento del matrimonio tra Sprint e T-Mobile ha penalizzato il comparto delle tlc. Deutsche Telekom, proprietaria di T-Mobile, ha così perso il 2,62%, Altice è scesa del 3,16% e Telefonica ha lasciato sul parterre lo 0,66%.

Seduta da dimenticare per il gruppo dell’healthcare BTG (-5,58%), penalizzata da una sentenza di un tribunale statunitense, e +4,37%per PostNL in scia dei conti del terzo trimestre.

In agenda macro il Pmi servizi di Eurolandia che, ad ottobre, si è attestato a 55 punti, contro i 54,9 punti della stima preliminare. “Nonostante il consolidamento di ottobre, l’indice composito si conferma a livelli elevati suggerendo un continuo miglioramento della dinamica di crescita dell’Eurozona, anche se a un tasso che probabilmente sarà leggermente inferiore a quello registrato nel Q3”, riporta una nota diffusa da Barclays.

Secondo l’indice di crescita basato sul PMI elaborato da Barclays, il Pil del quarto trimestre si attesterà allo 0,5% trimestrale. “Ci attendiamo un consolidamento della crescita del Pil in cui una domanda domestica trainante finisca per compensare la stabilizzazione del commercio netto”.