Borse europee deboli: chiusura sulla linea della parità

Inviato da Daniela La Cava il Mer, 10/09/2014 - 17:51
Ancora una chiusura poco mossa per le Borse europee che archiviano le contrattazioni intorno alla parità. In una giornata avara di indicazioni macroeconomiche rilevanti, gli operatori attendono il referendum sull'indipendenza in Scozia previsto per il 18 settembre. E l'incerto andamento dei listini continentali è rimasto tale anche di fronte alla debolezza di Wall Street. Negli Stati Uniti, secondo alcuni operatori, si inizia già a guardare alla riunione di settimana prossima della Federal Reserve, in particolare il focus è sull'aumento dei tassi di interesse. I mercati hanno aperto stamattina con la notizia della morte di Emilio Botin, presidente del Banco Santander.
In questo scenario fortemente attendista, senza spunti macro, i listini continentali hanno archiviato gli scambi contrastate: a Londra il Ftse 100 ha terminato a 6.830,11 punti (+0,02%), mentre il Cac40 si è attestato a 4.450,79 punti (-0,04%). Il Dax ha tagliato il traguardo infrasettimanale a 9.700,17 punti, mostrando una leggera flessione dello 0,11 per cento.
COMMENTA LA NOTIZIA