Borse europee contrastate, frazionali rialzi per Parigi e Francoforte

Inviato da Titta Ferraro il Gio, 05/08/2010 - 17:53
Mercati azionari europei poco mossi nella penultima seduta dell'ottava. In attesa degli importanti riscontri circa l'andamento del mercato del lavoro statunitense a luglio, oggi hanno deluso le richieste sussidi disoccupazione nella settimana al 31 luglio, salite a 479 mila dalle 460 mila della precedente rilevazione (dato rivisto da 457 mila). Il consensus era a quota 455 mila. Delusione arrivata dai sussidi che ha stemperato gli entusiasmi derivanti dal rapporto congiunto di Unione Europea, Banca Centrale Europea e Fondo Monetario Internazionale sulla Grecia. Atene sta applicando "con forza" il piano di risanamento economico, rimarcano le tre istituzioni, raggiungendo un'adeguata stabilità finanziaria. Il Pil greco dovrebbe subire quest'anno una flessione del 4 per cento, in linea con le attese,
In chiusura l'indice Ftse 100 ha ceduto lo 0,38% a 5.365,78 punti, mentre il Cac 40 è salito dello 0,09% a 3.764,19 punti e il Dax dello 0,04% a 6.333,58 punti. Infine calo dello 0,03% per Madrid.
Tra i singoli titoli a Londra Barclays ha ceduto il 4,66% a 324 pence nonostante abbia archiviato il primo semestre con un utile netto di 2,43 mld di sterline, in crescita del 29 per cento rispetto all'analogo semestre 2009, sopra le attese che erano ferme a 2,26 mld (consensus Bloomberg). Utili oltre le attese anche per la tedesca Commerzbank che a Francoforte ha ceduto il 2,32%. Flessione maggiore per Beiersdorf (-5%) che ha riportato una crescita degli utili inferiore alle attese.
COMMENTA LA NOTIZIA