1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee contrastate alla vigilia del D-Day della Bce

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Mercati europei all’insegna della prudenza alla vigilia del meeting della Bce che potrebbe incrementare la dose di stimoli alle economie di Eurolandia. Indicazioni macro deludenti, che confermano la necessità di un ulteriore allentamento delle condizioni monetarie, sono arrivate dai dati relativi l’andamento dei prezzi al consumo: a novembre l’inflazione della Zona Euro, in versione preliminare, ha registrato un incremento annuo dello 0,1%, un dato in linea con la rilevazione precedente ma inferiore allo 0,2% del consenso. In particolare evidenza l’andamento dell’indice “core”, quello calcolato al netto delle componenti più volatili, che il mese scorso si è riportato ai livelli di settembre segnando un +0,9%, contro il +1,1% di ottobre.

A Francoforte il Dax ha terminato in rosso dello 0,63% a 11.190,02 punti, l’Ibex è sceso dello 0,36% a 10.342 punti e il Cac40 si è fermato a 4.905,76, lo 0,18% in meno rispetto al dato precedente. Con il focus degli operatori rivolto all’Eurotower, anche oggi l’indice britannico si è mosso in controtendenza salendo dello 0,4% a 6.420,93 punti.