1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee con il segno più, a Milano denaro su lusso e industriali

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le indicazioni emerse dalla pubblicazione dei verbali dell’ultima riunione del Fomc, il braccio operativo della Banca centrale statunitense, spingono i listini azionari europei. Ieri sera nuove conferme sull’imminente rialzo del costo del denaro statunitense sono arrivate dai verbali delle riunioni del 27-28 ottobre visto che “diversi membri” del Fomc hanno anticipato che nel meeting di dicembre “potrebbero esserci le condizioni per un innalzamento dei tassi di interesse”.

Sempre per quanto riguarda le banche centrali, Peter Praet, capo economista della Bce, ha confermato la disponibilità della Bce ad incrementare gli stimoli mentre la Banca centrale cinese ha annunciato che taglierà i tassi sulle SLF (Standing Lending Facility) dal 4,5 al 2,75 per cento per quanto riguarda l’overnight e dal 5,5 al 3,25% nel caso del tasso settimanale.

A Londra il Ftse100 sale dell’1,23%, il Dax avanza dell’1,55%, l’Ibex sale di un punto percentuale e il Cac40 segna un +0,7%. Sul listino parigino spicca il +10,81% di Sodexo in scia di risultati sopra le stime e del miglioramento dell’outlook. Segno più anche per i minerari con il +3,15% di BHP Billiton, il +3,43% di Anglo American e il +4,19% di Glencore.

In un contesto caratterizzato dagli ottimi risultati delle aste indette dal Tesoro francese e da quello spagnolo, lo spread tra i Btp e i Bund segna un incremento a 102,7 punti. Incremento anche per l’eurodollaro che sale di mezza figura a 1,0707.

Sul listino milanese, dove il FTSE Mib registra un +0,6% a 22.224 punti, shopping sui titoli del lusso con il +2,76% Salvatore Ferragamo, il +1,68% di Tod’s e il +2,17% di Yoox Net-a-porter. Bene anche FCA (+1,82%), a seguito della conferma della valutazione “outperform” da parte del Credit Suisse (tp da 18,9 a 18,2 euro), e +1,21% di Finmeccanica dopo che il presidente della Commissione Europea, Juncker, ha ribadito che gli incrementi delle spese in sicurezza dovrebbero ricevere un trattamento speciale nell’applicazione del patto di stabilità.