1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Borse europee colpite dalle vendite: scattano le prese di beneficio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Pesante chiusura per le borse del vecchio continente che terminano in territorio ampiamente negativo in prossimità dei minimi di giornata: Londra lascia sul terreno lo 0,81%, Francoforte lo 0,71%, Parigi lo 0,81%, Amsterdam lo 0,57% e Madrid lo 0,56%. Chiusura positiva solo per Zurigo che termina in rialzo marginale, +0,01% rispetto al close della vigilia.
In Europa sono probabilmente scattate le prese di beneficio dopo i rialzo dell’ultimo mese e mezzo. L’accelerazione al ribasso, come spesso accade, è coincisa con la diffusione dei dati macroeconomici statunitensi. In particolare il mercato non ha digerito il dato relativo alla vendita di case esistenti che a luglio ha registrato il valore minimo degli ultimi 2 anni e mezzo confermando come la stretta monetaria adottata dalla Fed ha fatto almeno una vittima illustre: il mercato immobiliare. Tra i singoli titoli segnaliamo Eads che termina in ribasso di oltre 2 punti percentuali alla borsa parigina nonostante l’annuncio di investimenti per oltre 2 miliardi di euro in India. Limita le perdite GlaxoSmithKline (-0,35%) dopo che in una intervista il proprio Ceo ha prospettato un futuro difficile per il settore farmaceutico, in cui sopravviveranno solamente i big del settore. Bene, come dicevamo, Zurigo dove Swisscom (+0,25%) ha annunciato piano di buy back azionario sull’8% del capitale, e Nestle’ (+2,2%) ha registrato nel primo semestre 2006 un utile netto in aumento dell’11,9% a 2,6 mld di franchi svizzeri.