1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Borse europee, chiusura contrastata

QUOTAZIONI Tenaris
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le principali Borse europee archiviano la seduta odierna miste. Anche oggi il mercato sfoggia un atteggiamento cauto, in attesa delle decisioni della Banca centrale europea e di fronte alle tensioni geopolitiche. Giovedì prossimo si riunirà a Francoforte il consiglio direttivo dell’Eurotower per decidere sulle future mosse di politica monetaria e l’interrogativo dopo i recenti dati economici della zona euro è uno: cosa farà la Bce per sostenere la fragile economia? Nuove pressioni in tal senso sono arrivate dall’inflazione nell’area Ocse che ha registrato nel mese di luglio 2014 una crescita dell’1,9% rispetto al 2,1% di giugno. A preoccupare maggiormente il dato dell’eurozona che è sceso allo 0,4% a luglio, registrando il tasso più basso da ottobre 2009. I listini continentali non trovano sostegno nemmeno in Wall Street (ieri chiusa per il Labor Day) che viaggia in territorio negativo.

Tra i singoli titoli rally per Vallourec sulla Borsa di Parigi. Sin dai primi minuti di contrattazioni il titolo del gruppo francese ha beneficiato della promozione di Ubs ne consiglia l’acquisto. Promozione da parte di Ubs anche per l’italiana Tenaris che ha visto il rating passare da sell a neutral. Torna sotto i riflettori anche la portoghese Banco Espirito Santo che avrebbe ricevuto un aiuto da Goldman Sachs per evitare il fallimento. Lo rivela il Wall Street Journal (l’indiscrezione appare anche sul Financial Times), secondo cui il colosso di Wall Street avrebbe creato un veicolo finanziario in Lussemburgo, versando a Banco Espirito Santo 835 milioni di dollari.

La seconda seduta di settembre si chiude così all’insegna dell’incertezza: il Cac40 chiude in leggero calo dello 0,03%, mentre il Dax segna una crescita moderata dello 0,3%. Poco sopra la parità la chiusura del Ftse 100 di Londra (+0,06%).