1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee chiudono positive, indicazioni contrastanti dai dati macro del pomeriggio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Torna il segno più sulle piazze finanziarie del vecchio continente. A Londra il Ftse 100 ha terminato in rialzo dello 0,33% a 6.572,33 punti, il tedesco Dax ha evidenziato un +0,62% a 9.406,91 e il francese Cac40 è salito di un punto percentuale (+0,98%) fermandosi a 4.185,29 punti. La performance migliore è stata registrata dall’Ibex, in crescita dell’1,24% a 9.879,1.

A livello di singole performance segnaliamo il +1,57% di Siemens, che ha visto gli utili trimestrali crescere del 20%, e il -0,23% di Philips che ha deluso per quanto riguarda l’andamento dei ricavi.

Per quanto riguarda le indicazioni macro arrivate dagli Stati Uniti nel corso del pomeriggio, sotto le stime gli aggiornamenti relativi gli ordini di beni durevoli (-4,3% a dicembre) e il manifatturiero (indice Richmond, in calo da 13 a 12 punti), sostanzialmente in linea con le stime lo S&P/Case-Shiller (+13,7% annuo) e meglio del previsto la fiducia dei consumatori, salita a gennaio da 77,5 a 80,7 punti.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

WALL STREET

Borse Usa partono deboli, l’outlook spinge Big Lots

Dopo aver aggiornato i massimi storici, Wall Street parte debole in vista del weekend lungo a causa del Memorial Day (lunedì prossimo mercati chiusi). Nei primi scambi il Dow Jones segna un rosso dello 0,07% mentre S&P500 e Nasdaq scendono entrambi d…

MERCATI

Banche e oil continuano a penalizzare le borse europee

Rosso di mezzo punto percentuale per l’indice Stoxx 600, penalizzato dalle vendite che stanno colpendo il comparto bancario (-1,31% per l’indice di riferimento), gli energetici (-1,16%) e l’automotive (-0,99%).

All’indomani del meeting dell’Opec …