1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee chiudono positive, Bce pronta ad intervenire

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Buone nuove da Stati Uniti, Cina e Russia permettono ai listini europei di chiudere la seduta con il segno più. Nel caso della prima economia indicazioni rialziste sono arrivate dal n.1 della banca centrale, Janet Yellen, che per l’ennesima volta ha confermato il sostegno della Fed all’economia.

Per quanto riguarda il dragone, sopra le stime il dato relativo la bilancia commerciale (il cui avanzo è salito più del previsto a 18,5 miliardi di dollari), ed infine i mercati hanno capitalizzato l’allentamento delle tensioni innescato dalla richiesta di Putin di posticipare di cinque giorni il referendum separatista indetto dai filorussi.

Nel giorno della conferma, come da attese, del costo del denaro europeo allo 0,25% il chairman Draghi ha aperto a nuove misure di stimolo già dalla prossima riunione per combattere l’apprezzamento dell’euro e il processo di disinflazione (che in diversi paesi è già sfociata in deflazione).

In questo contesto l’indice londinese, il Ftse100, ha terminato in rialzo dello 0,63% a 6.839,25 punti mentre il Dax è salito dello 0,9% a 9.607,4. Rialzi più consistenti per il Cac40, +1,37% a 4.507,24, e per l’Ibex, +1,7% a 10.591,2.