1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee chiudono piatte, Ibex sopra 10 mila punti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Chiusura di ottava in sostanziale parità per le borse europee nel gran giorno delle indicazioni relative l’andamento del mercato del lavoro statunitense a febbraio. Il mese scorso il saldo delle buste paga nei settori non agricoli, le c.d. non-farm payrolls, si è attestato a 235 mila unità, +35 mila rispetto alle stime mentre il tasso di disoccupazione è sceso dal 4,8 al 4,7 per cento.

Si tratta di numeri che non fanno che avallare la volontà della Federal Reserve di incrementare il costo del denaro nel corso della due giorni di meeting che si concluderà mercoledì prossimo quando, alle 19 italiane, l’istituto guidato da Janet Yellen dovrebbe portare il costo del denaro della prima economia nel range 0,75-1%.

A Londra il Ftse100 ha terminato a 7.343,08 punti, +0,38% rispetto al dato precedente, mentre il Cac40 ha guadagnato lo 0,24% a 4.993,32 e l’Ibex è salito dello 0,08% sopra la soglia dei 10 mila punti (10.006.40). Lieve segno meno per il Dax, sceso dello 0,13% a 11.963,18.

Rally a Londra per il titolo BT, salito del 3,95% in scia dell’accordo con l’Autorità di regolazione delle tlc Ofcom per lo spin off di Openreach, la società che controlla l’infrastruttura a banda larga nel Regno Unito. Acquisti anche su Repsol (+2,49%) dopo la notizia della scoperta di un giacimento in Alaska da circa 1,2 miliardi di barili di petrolio.