1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee chiudono in deciso rialzo nel giorno delle banche centrali

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta di acquisti per le Borse europee nel giorno delle banche centrali. I timori per una crisi di governo in Portogallo si sono ridimensionati, con l’incontro previsto tra i leader politici per assicurare la stabilità di governo. L’attenzione degli investitori si è così concentrata sulla riunione della Banca centrale europea e di quella della Bank of England, che hanno confermato entrambe la loro politica monetaria mantenendo i tassi di interesse fermi al minimo dello 0,50%. Fin dai primi scambi le Borse europee hanno imboccato la via dei rialzi, accelerando il passo dopo le parole di Mario Draghi. Il governatore della Bce ha per la prima volta svelato la guidance futura dell’istituto, annunciando che “i tassi di interesse rimarranno allo 0,50% o addirittura più bassi per un lungo periodo di tempo”. Novità anche dalla Boe, dove ha debuttato Mark Carney. Il nuovo governatore dell’istituto centrale britannico per la prima volta ha accompagnato l’annuncio di politica monetaria con un commento articolato: sebbene i dati in arrivo negli ultimi due mesi siano stati sostanzialmente in linea con le prospettive, il notevole aumento dei rendimenti di mercato potrebbe pesare sulle aspettative di crescita e di inflazione. La maggiore trasparenza e voglia di comunicazione da parte delle banche centrali sono state apprezzate dai mercati. A fine giornata Londra ha mostrato un progresso del 3,08% a 6421 punti, mentre Francoforte ha incassato un +2,11% a 7994 punti e Parigi è salita del 2,90% a 3809 punti.