Borse europee chiudono in calo

Inviato da Valeria Panigada il Lun, 08/10/2012 - 17:45
Un inizio d'ottava negativo per le Borse europee. Le piazze azionarie del Vecchio continente hanno chiuso la prima seduta della settimana in calo, in scia alle previsioni della Banca Mondiale sulla crescita dell'Asia orientale. Secondo le stime dell'istituto, il rallentamento toccherà anche la Cina che passerà dal +9,3% del 2011 al +7,7% a causa del debole export e di minori investimenti. Ma l'attenzione continua a essere focalizzata sull'Eurozona. Oggi è stato ufficialmente inaugurato il principale strumento contro la crisi, l'European Stability Mechanism (Esm). I ministri delle finanze dei 17 Paesi membri si sono riuniti nel primo pomeriggio a Lussemburgo per inaugurare questo strumento finanziario che sostituirà il fondo salva-Stati Efsf. Nel tardo pomeriggio (alle 17.00) è iniziato invece l'Eurogruppo sulle condizioni di accesso al piano di salvataggio antispread e sulla situazione in Spagna e Grecia. E a proposito della Grecia, domani il cancelliere tedesco Angela Merkel incontrerà ad Atene il primo ministro greco, Antonis Samaras. In questo quadro, Londra ha terminato con un -0,50% a 5841 punti. Peggio Francoforte, dove il Dax ha ceduto l'1,44% a 7291 punti, e Parigi con il Cac40 in calo dell'1,46% a 3406 punti. A Madrid l'indice Ibex ha perso lo 0,80% a 7891 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA