1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee chiudono gennaio con il segno meno

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Chiusura di ottava e di mese in rosso per le borse europee, penalizzate dalle indicazioni macro arrivate nel corso della prima parte. A dicembre il tasso di disoccupazione si è confermato al 12% mentre nel primo mese dell’anno l’inflazione di Eurolandia è scesa di 10 punti base allo 0,7%.

In attesa della riunione della Bce della prossima settimana, Il Cac40 ha lasciato sul parterre lo 0,34% a 4.165,72 punti, il Ftse100 è sceso dello 0,43% a 6.510,44 e l’Ibex si è fermato a 9.920,2 punti, lo 0,44% in meno rispetto al dato precedente. -0,71% per il Dax a 9.306,48.

Per quanto riguarda i dati arrivati nella seconda parte dagli Stati Uniti, sotto le stime l’indice Chicago Pmi, sceso a 59,6 punti a gennaio, e i redditi personali, invariati a dicembre. Meglio del previsto invece l’indicatore che misura l’andamento delle spese personali, cresciuto dello 0,4% mensile nell’ultimo mese del 2013.