1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee, avvio in ribasso: VW rimane sotto i riflettori

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le principali Borse europee cominciano la prima seduta della settimana in territorio negativo. Complice la chiusura in calo della Borsa di Tokyo è il segno meno a prevalere anche nel Vecchio continente: in questo momento il Cac40 cede oltre mezzo punto percentuale a 4456,3 punti, mentre il Ftse 100 e il Dax perdono rispettivamente lo 0,41% a 6084,2 punti e lo 0,31% a 9658,45 punti.

Rimane sempre in primo piano la vicenda Volkswagen. Secondo quanto riportato dall’edizione domenicale del Bild, l’ufficio automobilistico federale tedesco (KBA) ha concesso due settimane di tempo a Volkswagen (fino al 7 ottobre) per tornare all’interno degli standard di emissione per le vetture diesel ed evitare il ritiro del permesso di circolazione. Nel frattempo la casa automobilistica ha nominato, come da attese, Matthias Müller nuovo ceo del gruppo. La decisione è stata presa dal Consiglio di Sorveglianza nel corso dell’incontro che si è tenuto a Wolfsburg nella giornata di venerdì. Müller, che prende il posto di Martin Winterkorn, è attualmente presidente di Porsche e manterrà l’incarico fino alla nomina di un successore.

Gli indici europei si sono risvegliati stamattina anche con le deludenti indicazioni giunte ancora una volta dalla Cina, con i profitti industriali relativi al mese di agosto in contrazione dell’8,8% dopo il -2,9% di luglio, e con il risultato delle voto in Catalogna. Quello che è emerso dalle elezioni amministrative di ieri, che hanno assunto i contorni di un referendum sulla secessione da Madrid e hanno avuto un’affluenza record, è una regione spaccata.