1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee attese negative in avvio, pesano timori sul dopo-Brexit e banche italiane

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

E’ attesa una partenza negativa per le principali Borse europee, compresa Piazza Affari, che proseguono così i ribassi di ieri. Gli investitori si muovono cauti sulle possibili conseguenze della Brexit, che potrebbe indebolire l’Unione europea e quindi le economie dei Paesi periferici. A questo si aggiunge la tensione fra governo italiano e Bruxelles che potrebbe mettere in discussione di nuovo la credibilità della Ue. In questo quadro, i listini asiatici si sono mossi in territorio negativo, con la Borsa di Tokyo che ha archiviato la seduta odierna con un ribasso dello 0,7% dopo sei sedute consecutive di rialzi.
E sulla scia lunga della Brexit, due appuntamenti dell’agenda attireranno oggi l’attenzione degli operatori. Il primo riguarda l’intervento del presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, alla sessione plenaria all’Europarlamento a Strasburgo. E poi la pubblicazione del rapporto sulla stabilità finanziaria da parte della Bank of England, reso più significativo dopo il voto per l’uscita della Gran Bretagna dal blocco europeo. A Piazza Affari le banche rimangono sotto i riflettori, dopo che ieri gli investitori si sono accaniti soprattutto sui titoli degli istituti ritenuti più deboli come Banca Monte dei Paschi di Siena, che ieri ha chiuso la sessione con un crollo verticale del 14%.