1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee attese negative in avvio, ma Piazza Affari in controtendenza

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le Borse europee dovrebbero aprire sotto la parità, prendendo fiato dopo i guadagni di ieri. Questa mattina i listini asiatici si sono mossi per la maggior parte in territorio positivo, dopo i dati cinesi che hanno mostrato un’economia in crescita come da attese. Nel terzo trimestre il Pil della Cina ha segnato un rialzo del 6,7% e le vendite al dettaglio sono salite del 10,7%. L’unico dato sotto le aspettative è stato quello della produzione industriale, in aumento del 6,1% (consensus +6,4%). Tuttavia gli investitori rimangono cauti in vista del meeting della Bce in programma domani, dal quale si potranno trarre maggiori dettagli circa l’effettiva volontà di Francoforte di dar seguito alle indiscrezioni circolate la settimana scorsa. Cautela anche in scia alle voci riguardanti alcune Landesbank tedesche, in difficoltà in quanto esposte al settore dei trasporti marittimi in forte crisi.
Piazza Affari invece dovrebbe aprire in moderato rialzo, proseguendo gli acquisti della settimana, spinti da un clima quanto mai positivo sul settore finanziario. Ieri il Ftse Mib si è riportato a ridosso dei 17.000 punti, soglia che dovrebbe essere superata in avvio. A far sgonfiare gli entusiasmi potrebbe essere il possibile richiamo Ue sulla manovra, che secondo alcune indiscrezioni potrebbe non ottenere il via libera dalla Commissione. L’agenda macro di oggi è densa di appuntamenti. Nel corso della prima parte arriveranno i numeri relativi il mercato del lavoro in Gran Bretagna (tasso di disoccupazione atteso stabile al 4,9%) mentre nel corso del pomeriggio sarà la volta dell’accoppiata statunitense permessi di costruzione-nuovi cantieri (entrambi attesi in aumento, a 1,17 e 1,18 milioni). In serata l’appuntamento è con il Beige Book, il report elaborato dalla Federal Reserve sullo stato di salute della prima economia.