1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee attese in calo in avvio, oggi in programma l’asta del Tesoro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le principali Borse europee, compresa Piazza Affari, dovrebbero aprire la seduta odierna in territorio negativo, in scia all’incertezza di Wall Street che venerdì sera ha chiuso mista dopo la frenata della crescita. Nell’ultimo trimestre del 2016 il Pil Usa è aumentato dell’1,9%, un dato inferiore alle attese e al trimestre precedente. Intanto sul fronte politico, Donald Trump ha annunciato restrizioni ai migranti di 16 Stati, scatenando proteste davanti alla Casa Bianca nel fine settimana. La sua posizione protezionista ha fatto scivolare il dollaro e salire lo yen, ritenuto una valuta “sicura”. Questo movimento sul mercato valoutario ha pesato sulla Borsa di Tokyo che questa mattina ha chiuso in calo di mezzo punto percentuale.
Sul listino milanese la scorsa ottava è stata dominata dall’affaire Generali-Intesa, mentre in questi giorni l’attenzione dovrebbe spostarsi sull’aumento di Unicredit. La banca di piazza Gae Aulenti dovrebbe riunire il Cda per fissare il prezzo e le condizioni del maxi aumento di capitale da 13 miliardi di euro. Tra gli appuntamenti odierni, il Tesoro offre in asta CcTeu per un importo compreso tra 1,75 e 2,25 miliardi, BTp a 5 anni per un importo compreso tra 2,25 e 2,75 miliardi e BTp a 10 anni per un importo tra 3,5 e 4 miliardi.
Tra le indicazioni, l’agenda macro prevede nel corso della mattina il Pil della Spagna e gli indici di fiducia della zona euro. Nel pomeriggio è atteso il dato sull’inflazione in Germania. Dagli Stati Uniti in arrivo i redditi e le spese personali, oltre che le vendite di abitazioni in corso.