Borse europee attendiste: i mercati guardano alla decisione della Fed e alla conferenza di Yellen

Inviato da Daniela La Cava il Mer, 19/03/2014 - 10:08
Tra le principali Borse europee prevale l'incertezza in attesa della decisione della Federal Reserve (Fed) e delle dichiarazioni del presidente Janet Yellen. Il mercato si attende un proseguimento del tapering, ovvero la riduzione graduale del programma di acquisti di titoli. L'appuntamento è fissato alle 19 ore italiane con l'annuncio della Fed, seguirà alle 19.30 la conferenza stampa di Yellen. In questo scenario le Borse del Vecchio continente sono in cerca di una direzione: il Ftse 100 cede lo 0,22%, mentre il Dax a Francoforte sale dello 0,14%. Il Cac40 segna un calo dello 0,2%. In rosso Piazza Affari, con il Ftse Mib che scivola dello 0,38% a 20.957,81 punti.

"Riteniamo che questa sera si potrebbe procedere con un taglio di 10 miliardi, con una probabilità stimata pari al 90%, al fine di non destabilizzare i mercati e di fornire un indirizzo chiaro di azione - afferma Matteo Paganini, chief analyst DailyFX - Ci sarà tempo, magari a partire dalla prossima riunione, per frenare eventualmente il ritmo dei tagli sugli acquisti (sempre che si dovesse rendere necessario), andando a preparare i mercati in anticipo rispetto ad una tale mossa". Nell'ultima riunione presieduta da Ben Bernanke il Fomc ha ridotto il piano di acquisto asset di altri 10 miliardi di dollari portandolo a 65 miliardi mensili. Il primo intervento risale al dicembre del 2013. 

Secondo il 76% degli economisti interpellati dal sondaggio di Bloomberg News il braccio operativo della banca centrale Usa potrebbe decidere di muoversi verso una "guidance più qualitativa": non più legata a un solo dato (ovvero il 6,5% del tasso di disoccupazione), ma anche ad altri indicatori economici. Si tratterebbe di un grande cambiamento nella politica e strategia di comunicazione adottata dall'istituto di Washington.  "Ovviamente il tasso di disoccupazione non rappresenta una statistica sufficiente a misurare lo stato di salute del mercato del lavoro", aveva già dichiarato Yellen a fine febbraio. "Per una più completa valutazione dell'andamento del mercato del lavoro dovremo tener presente diversi fattori". 

Sin dai suoi primi interventi il neo presidente della Federal Reserve ha sempre ribadito la volontà di continuare a percorrere la strada tracciata da Ben Bernanke. Nel suo primo discorso come governatore Yellen si è detta favorevole "alla continuità di politica monetaria del Fomc", ribadendo che il comitato probabilmente proseguirà in maniera misurata con ulteriori riduzioni degli acquisti di asset nelle prossime riunioni. Sempre che emergano continui miglioramenti sul mercato del lavoro e sul lato dell'inflazione.

COMMENTA LA NOTIZIA