1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Borse: Credit Suisse vede meno probabile recessione in Ue e Usa. Puntare su azionario

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Una nuova recessione in Usa e in Europa è meno probabile. Ne sono convinti a Credit Suisse. “Crediamo che la probabilità di una recessione degli Stati Uniti sia scesa dal 35% al 25%”, sostiene il broker elvetico nella nota odierna, guardando agli ultimi dati macro. Uno scenario che si rifletterà sull’S&P500, l’indice più ampio di Wall Street, la cui stima è stata alzata a 1.270 punti a fine anno (dai precedenti 1.180 punti) e a 1.340 punti nel 2012 (dai precedenti 1.260 punti). Sviluppi positivi anche per il Vecchio continente. “L’Europa ha dimostrato di essere in grado di proseguire con politiche credibili se necessario – sostengono gli analisti – e l’insediamento di Draghi alla Bce fa supporre una continuazione nel programma di acquisto di bond”. Questi elementi riducono la probabilità di recessione dell’Europa dal 25% al 15 per cento. Con questa panoramica, Credit Suisse consiglia di puntare sull’azionario, anzichè sull’obbligazionario. “Alcuni rischi permangono – conclude il broker – La mancanza di dettagli sul piano europeo e la mancanza di misure per la crescita, la possibilità di un inasprimento delle politiche fiscali nel 2012 e infine la caduta del turnover del settore immobiliare in Cina, che conta per un quinto del Pil”.